Questo articolo è per me, per te che sei a partita iva. Vita da freelance è un titolo clickbait 😉 Sono una “brutta persona”, o semplicemente so come scrivere per il web e come si fa Seo? Decidi tu.

Fatto sta che la paura di sbagliare accomuna tutti noi small business:  freelance, professionisti, blogger o aspiranti imprenditori. Siamo sinceri, quante elucubrazioni mentali ci facciamo prima di fare un video, un post o una foto ? Da freelance e creator ci sono passata un centinaio di volte e, sarò onesta, non è che passa è un qualcosa che ti porti per sempre, come un bel neo sul viso ma andando avanti capisci un po’ di cose. Oggi ho deciso di condividere con voi un concetto semplice, potente eppure di difficile attuazione:

L’unico modo di fare qualcosa e farlo e basta!

(al posto di “e basta” sapete che parolina mettere inizia per Ca**o)

 

La paura delle prima volta

Sì parlo di sesso, sì parlo di quando hai diciassette anni ed in classe non si fa altro che mettere tacche sul muro per indicare: “io si” e tu sei quella nell’angolo, con il maglione largo, la coda fatta a caso e ascolti con finta distrazione. E ti senti incapace, brutta, meno degli altri e ti ripenti “farà male?” e poi ancora “e se non gli piaccio?” e ancora “ma ti sei vista nuda?”.

Lo so, direte: il nesso? C’è e come.

Siamo adulte, siamo imprenditrici, siamo strafighe eppure… siamo ancora quelle ragazze di diciassette anni con il maglione largo. Sappiamo cosa è giusto fare ma ci paralizziamo perché tutti gli altri lo fanno meglio e in meno tempo.

Leggendo un bell’articolo di uno psicologo ho capito che l’inghippo sta nel: “Le cose più importanti non ce le hanno dette”. Esattamente.

Tutte quelle che tu percepisci come arrivate, professioniste fotoniche, super wonder woman con i capelli perfetti, il compagno perfetto e che hanno pure un ufficio istagrammabile non ti dicono la verità. Alcune mentono sapendo di mentire altre omettono. Sai com’è…. la gente vuole sentirsi dire che è bello avere la partita iva, la propria indipendenza, essere il big boss di sé stessi; fa meno audiace una, come la sottoscritta, che ti dice la verità, cruda, ruvida e per niente profumata ma chissenefrega io sono qui per te, sul serio.

Cosa non ti hanno detto? Che tutti hanno paura di sbagliare!

  • Tutti abbiamo già fallito: nella nostra vita, almeno una volta abbiamo fallito (e direi anche più di una volta). Ci abbiamo messo impegno, ci abbiamo provato e non ci siamo riusciti e spesso non perché non capaci ma perché non eravamo del tutto pronte oppure qualcosa è andato storto ed era inevitabile, una variabile che non potevano controllare ed ecco il secondo punto;
  • Non abbiamo il controllo: e qui, caro freelance, io vado in ansia al solo scriverlo! Eppure è la verità. Non puoi curare ogni minimo dettaglio o meglio tu pensi di farlo, ti impegni, pianifichi, valuti ma… la vita in diretta non è mai come la proiezione dentro di noi. E, talvolta, scopri che non avere il controllo è pure meglio perché come ti percepiscono gli altri è differente da come ti vedi tu;
  • Tutti ci incazziamo ed abbiamo paura: ho passato buona parte della mia esistenza arrabbiata per poi scoprire che è solo grazie alla mia rabbia, alla mia voglia di rivincita che sono qui a partita iva al servizio degli small business. Io ci credo talmente tanto in quello che faccio che mi arrabbio, batto i piedi e trasformo questa forza di fuoco in articoli e video che spero arrivino dritti a te per farti capire che la strada è in salita ma se ti focalizzi, se lavori sodo puoi farlo. La paura beh è l’amica che ci accompagna ogni volta c’è da saltare un ostacolo; ed arriviamo così all’ultimo punto…
  • Non ci basta mai! Se hai deciso di essere un imprenditore è perché hai voglia di dare, di creare qualcosa (a tal proposito ti invito a vedere questo video only for business woman) e questo ti spinge a formarti, ad evolverti ed è un circolo senza fine carico di adrenaline, piagnistei, ansie e paure MA ed è un ma, grande, gigante, sfavillante è quello che ti fa andare oltre, al livello successivo, è quello per cui gli uomini ci guardano e ci dicono “ma possibile che non trovi mai pace?” no. Siamo in precario equilibrio continuamente, la nostra mente macina idee, relazioni, il cuore si gonfia di emozioni che è naturale fare, creare e puntare sempre più in alto.

Paura di sbagliare qualche consiglio bastardo!

La regola del: l’unico modo di fare qualcosa e farlo e basta. Ripetila quando ti blocchi. Immaginati sul bordo di una piscina, immaginati con un costume che senti sbagliato, immagina che la giornata è ventosa. Immagina: tu costume sbagliato, giornata ventosa, acqua ghiacciata e nell’acqua le tue amiche, il tuo quasi lui che ti guarda in un modo che non comprendi del tutto.

Hai una sola opzione: buttarti. Non esiste, un passo alla volta, non esiste domani, non esiste vado in bagno e mi aggiusto il costume.

Sei lì, hai messo da parte i soldi per il weekend, hai dovuto incastrare le agende di tutti, sei pure riuscita a trascinare il quasi tuo lui e ora? Che fai? Molli? Te ne vai, lasci il posto ad un’altra?! Non se ne parla proprio, entri in piscina e ti giochi la partita!! E chissenefrega di ciò che succede, di come succede. Non pensare, agisci e fallo!!!

ATTENTION PLEASE! Ciò non significa fare le cose su ondate emotive, senza averci pensato o senza avere un piano. Io parlo a te, che hai capito che i video sono importanti ma tremi ogni volta che prendi in mano il cellulare. Parlo a te che sai che è necessario rivedere la presentazione e mandarla a chi te l’ha chiesta da mesi e trovi ogni scusa per rimandare. A te che… dai ci siamo capite 😉

Agire perché è tanto importante? Ecco il “grande segreto” che non dice nessuno:  solo ex-post sei in grado realmente di capire cosa hai combinato, dove realmente puoi correggere il tiro. E, ti svelo un’altra cosa, a volte non c’è nulla di sbagliato semplicemente tu e quella cosa lì non funzionate. E non perché tu sei sbagliata o ti manca qualcosa ma…. Come dire: berresti mai caffè e sale? Direi di no (io l’ho fatto ah ah te lo sconsiglio!). Ed ecco perché io parlo di Tone of Voice di trovare la tua personale strategia di comunicazione. Mettersi nei panni degli altri, è un esercizio utile. Come esercizio, nella vita gli unici panni disponibili sono i tuoi, buchi compresi.

View this post on Instagram

MOLLATI Un giorno di isteria e confusione di un mio cliente ad un certo punto ho urlato “mollati”. Lei ha riso, ha ordinato un bicchiere di Pinot per me ed abbiamo concluso la consulenza mangiando patatine fritte. . . Che tu sia Freelance, Attività Locale poco cambia, siamo imprenditori, siamo small business siamo esauriti. Mi sono accorta, principalmente perché lo faccio io con me stessa, che la cosa che proprio non riusciamo a fare è perdonarci. . Alzi la mano chi 🔅ha inviato una e-mail senza allegato e poi ha smadonnato per l’intera giornata? 🔅è arrivato con 10 minuti di ritardo ad una call, in video conferenza. Non una call LA call ed era paonazza con fiatone?. 🔅naviga su siti e social di competitor e smadonna perché “come cacchio fanno” 🔅chi alla terza telefona “inutile” di mamma/figlia/compagno/collaboratore getta il telefono a caso e perde 5 minuti per recuperarlo? Ok, la pianto. Ma potrei andare avanti le ore. . . . MOLLATI, respira, ridi, fai balletti, urla un vaffa, mangiati un muffin ma non prenderti così sul serio. Che poi: sbagliamo tutti. Lo sappiamo. Nessuno è perfetto. Lo sappiamo Per fare le cose ci vuole tempo. Lo sappiamo .  E che, ca**o, come ci rompiamo i cojoni noi a noi stessi… 😉 MOLLATI Sara me lo dico, te lo consiglio. Ridi, balla. Davvero. #cambiaprospettiva . [Tutto questo perché oggi è LUNEDI’ e no non ho pubblicato il video #sticazzi ]

A post shared by Sara Valsania STRATEGIST (@saravalsania) on


Or dunque mie gazzelle da partita iva cosa vogliamo provare oggi? Cosa ti rompe le palline da un po’ di tempo e che sai che molto importante per il tuo business? Bene “F A M O L O !!”

E, se si tratta di foto e video, di quella dannata paura, tipicamente donna, del “faccio schifo” sappi che pure le influencer da un milione di follower la pensano uguale e no, non è una bella cosa. Concentrati di più su cosa voglio dire con quella foto e video piuttosto che su di te perché se la foto è coerente al messaggio che vuoi dare chissenegrega se hai i capelli fuori posto, la ruga, la smorfia ed un chilo in più anche perché, grande notizia, molto probabilmente lo noti solo tu.  Parola di Sciura Milanese Blogger e piuttosto esposta sul web.

 ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ti aspettano dei regalini!