fbpx

Come trovare clienti da libero professionista?

Negli ultimi anni c’è stato un incremento delle Partite Iva, un po’ a fronte della volontà del governo di far emergere il sommerso (creando regimi agevolati) ed un po’ perché le persone sono stufe. Stufe di correre avanti indietro, sentendosi parte di niente e ritrovandosi solo a “fare i conti a fine mese”. Per molti la frase: “mollo tutto e apro un…” è diventata reale grazie anche al web che racconta che oggi, grazie ai social, si può   “vivere di passioni” .

Sarò onesta: di sola passione, senza strategia, ci si fa male.

Come trovare clienti? Come raggiungere davvero l’olimpo del professionista più richiesto e scegliere quanto e dove lavorare?

Premesso che io son quella che è nata nel posto fisso (e che posso fisso, settore finanziario e assicurativo) e no non ho mai detto “mollo tutto”. Il mio stipendio mi piaceva, mi garantiva la mia indipendenza, essere un Auditor mi consentiva anche di avere sufficientemente creatività e relazioni. Però, si ammetto, non me ne fregava davvero un beeep.

Ho aperto la partita iva perché costretta. Licenziata dall’oggi al domani un tonfo così sordo che, ancora oggi se siamo controvento, ne sento l’eco.

La partita iva mi serviva per fare la consulente nel mio settore. E poi, non so neanche come è iniziata, mi sono ritrovata in un bar a parlare di come si organizza un business. Dopo tutto ero cintura nera di processi, procedure e key risk. Erano attività locali: centri estetici, bar, abbigliamento.

Trovai il tutto molto fico. Molto NYC io, il caffè, le consulenze. L’agenda piena, le fatture e tutto senza fare sforzo.

Poi, ho fatto il mio primo Modello Unico e lì, nel pagare le tasse, mi sono resa conto che non avevo fatturato un ca**. Avevo lavorato tanto per passione ma ciò non corrispondeva al guadagno. E la cavolata che mi sono raccontata è stata “non puoi pretendere di guadagnare quanto in finanza”. Oggi so che posso guadagnare di più che come Internal Audit per altro lavorando di meno.

Ti invito a guardare il mio video “Errori da Freelance” perché ti parlo di:

      • Mindset di successo
      • Quanto farsi pagare all’inizio?
      • Passaparola (aiuto!)
      • Gestione del tempo e dell’agenda

Tornando al motivo per cui sei qui, ovvero come trovare clienti, quello che già ti sto chiedendo di fare è di cambiare mentalità. Di smetterla di cercare clienti e concentrarti su di te. 

Trovare i clienti? Si ma quelli giusti!!

La prima lezione che ho imparato è: SCEGLI

Non essere mediocre, non accontentarti di chiunque. E come si fa a scegliere, quando sei zero? Quando nessuno ti conosce?

Ti voglio far riflettere su una cosa: nessuno parte da zero, zero. Non nasci e ti apri una partita iva. Studi, lavori, hai esperienze di vita. Questi sono tutti elementi utili per il tuo Brand e per attrarre clienti perché dietro ci sono relazioni.  

Quindi la prima regola per creare un Brand è : conosci te stesso ed il tuo valore.

Fintanto stai lì nell’angolo e ti lamenti che non c’è lavoro, che è difficile, che non sai come fare beh lì, nell’angolo, ci muori.

Dopo che hai fatto luce su cosa vuoi diventare, pensa e agisci come se già lo fossi diventato. Sì, lo so, fa molto film di Hollywood ma è la verità. Ti serve allenare un Mindset di successo per creare opportunità. Questo  perché se tu non sai cosa vuoi diventare, qual è il tuo valore difficilmente saprai scegliere con chi lavorare (ovvero i tuoi clienti target).

L’essere un Freelance è figo in quanto puoi scegliere con chi lavorare, quando lavorare e dove lavorare. Le cose si complicano perché si crede alla storiella “la partita iva fa schifo”. Se cambi approccio, lavori per creare il tuo Brand e nel mentre arrivano i clienti, te lo assicuro.

Per creare un Brand ti serve:

      • Autorevolezza
      • Visione strategica
      • Canali di comunicazione
      • Costanza

Ti ho deluso, comprendo. Pensavi che ti facessi un elenco infinto di azioni per trovare clienti? Se lo facessi sarei un ciarlatano perché le strade sono infinite serve percorrere la tua. E per farlo serve che tu SCEGLI dove cacchio vuoi arrivare. Poi su come concretamente lo puoi fare, ci sono io. Lavora con me ti porta dove tu hai scelto di andare. Se ti sto ancor più sulle palle ti invito a far man bassa dei miei contenuti.

Articoli che ti consiglio di leggere:

Promuovere l’attività sui socia: cosa ti serve per essere indipendente?

Personal Branding: cosa non è e gli errori da evitare

Personal Branding cos’è e cosa ti serve per avere successo?

C’è inoltre, un video sul mio canale youtube, che credo possa piacerti: Strategie Marketing per trovare clienti